Per fortuna esiste il periodo natalizio…Primo perché, nonostante lo stress correlato è bello, secondo perché grazie alle libagioni il Natale mi fornisce nuovi clienti,Terzo perché lavorativamente si tira un respiro…. Già, chi va dal nutrizionista sotto le feste?  E così io ed i miei colleghi approfittiamo a fare tutte quelle belle cose che non abbiamo mai il tempo da fare. Ad esempio scrivere due righe per la sopravvivenza del nostro fegato e della nostra linea.

Quello che mi preoccupa, non è la mangiata di Natale o di Capodanno, ma il continuum di aperitivi, cene e brindisi concentarti in 15 giorniSono tutte belle occasioni, solo troppo ravvicinate. Quindi direi che la parola d’ordine di questi giorni è “COMPENSARE” non rinunciamo a cose belle…ecco magari se ne abbiamo tre in un giorno a qualcuno diciamo “la prossima volta, grazie”! … Però nei giorni successivi dietina e soprattutto movimento.

Fortunatamente Natale è in inverno, sfruttiamo quindi il freddo per fare delle belle passeggiate a buon passo … oltre ovviamente al solito allenamento ;)In questi giorni i consigli dietetici non si contano… i miei non saranno diversi o speciali… ma se avete voglia… qualche “dritta” non fa male!
Ergo un paio di regole:

1) Se si è stati a dieta durante l’anno, durante le feste comandate sentitevi “liberi”  (sennò dopo le feste si rischiano pericolose abbuffate compensatorie)

2) Il giorno che precede e che segue pasti particolarmente ricchi (Natale, S. Stefano, Capodanno..) seguire lo schema allegato

3) Durante il pasto di “festa” individuare la fase che si predilige (antipasti o primi o secondi). Assumere una porzione appagante del piatto prediletto (ad esempio i ravioli della mamma), ma trattenersi nelle porzioni con le portate per voi “non interessanti” (ad esempio il prosciutto in gelatina della suocera)

4) Se si è inclini alle tentazioni assumere ad inizio pasto un integratore di fibre con abbondante acqua (particolarmente a rischio i buffet)

5) Fare attenzione al consumo di vino o spumante: oltre all’importante contenuto calorico, l’alcool ha un potere disinibitorio: sarà quindi più difficile trattenersi dai bis-tris e dal piluccare avanzi, dolcetti e frutta secca se abbiamo fatto onore a Bacco!

6) Se qualche portata vi è particolarmente gradita, chiedetene una porzione per i giorni successivi in modo da gustarla con calma a casa e non abbuffarsi durante il pasto già ricco di leccornie.

CAPITOLO “AVANZI”

Innanzitutto gli avanzi possono ANCHE essere porzionati e congelati …o regalati!

• Consumare gli avanzi poco per volta, nei giorni successivi abbinandoli ad abbondanti verdure. Ad esempio lasagne + pinzimonio light (vedi allegato) di verdure crude (finocchio, sedano, belga, peperone, cetriolo…); oppure arrosto (sgrassato) con insalatona…

• Non “sentirsi obbligati” a finire gli alcolici

• Panettoni e pandori andranno consumati a colazione invece che a fine pasto • Idem per la frutta secca (magari, questa conservata in frigorifero, la consumeremo finiti i panettoni!)
• Tra una festività e l’altra sarà fondamentale bere molta acqua, tisane non zuccherate e te verde

• Dimezzare l’uso dei condimenti (compresi quelli a crudo)

• Triplicare il consumo di verdure crude e cotte

• Sostituire i carboidrati (quando possibile) con i legumi come fagioli, ceci, lenticchie, soya, fagiolane…

• Astenersi da bibite ed alcolici

• Limitare i dolci a colazione

e ricordarsi che:“NON SI INGRASSA TRA NATALE E CAPODANNO…MA TRA CAPODANNO E NATALE!!!”…anche se QUALCUNO CI RIESCE LO STESSO !… ma per fortuna esistono i nutrizionisti Dott .a Chiara Cellerino Studio: C.so Aremellini 14RStudio: Via Capitano del Popolo 18RCell: 348 2937860

GIORNATA POST FESTIVITA’

Il  giorno dopo abbuffate: eliminare completamente condimento (olio, burro, panna, pesto…)
eliminare completamente zuccheri (zucchero, miele, dolci,…)
eliminare completamente alcolici (vino, spumante, birra…)
pasteggiare preferibilmente con te verde oppure acqua con limone

Colazione: yogurt bianco o latte parz. Scremato + caffè3 -4 fette biscottate integrali o 40 gr fiocchi d’avena o porzione di frutta fresca (es. ananas avanzato)

Metà mattina: Solo in caso di fame: frutto altrimenti,  tisana/te

Pranzo: 60 gr lenticchie rosse con abbondanti verdure cotte 200 gr yogurt bianco intero o vitasnella alla frutta

Merenda: ananas fresco o spremuta di agrumi (meglio se si mischiano agrumi: pompelmo, clementine, limone, arancio..)

Cena: Passato di verdure senza patate + pugno di lenticchie rosse + a scelta tra:200 gr pesce lesso al limone150 gr petto di pollo ai ferri o lessato 2 uova sode o alla coque, Ananas fresco o kiwi

Ricetta PINZIMONIO light: verdure crude in abbondanza (finocchi, sedano, carciofi, insalata belga, peperoni, cetrioli, … da intingere in aceto balsamico (no glassa), oppure in yogurt e senape, oppure salsina di pomodoro frullato con punta di pesto.

Vuoi rimetterti in forma dopo le abbuffate natalizie? Richiedi la consulenza del Personal Trainer a Genova Marco Romairone, insieme creeremo un piano alimentare e di allenamento personalizzato per aiutarti a raggiungere rapidamente i tuoi obiettivi!

Personal Trainer a Genova. Riceve su appuntamento presso lo Studio MR a Genova Sestri Ponente

© 2017 Marco Romairone | Studio MR.

Privacy Policy

Cookie Policy