Pur di perdere quel chiletto sulla bilancia abbiamo fatto di tutto, dal digiuno, alla dieta del minestrone, alla dieta XY che però ha dato i suoi frutti solo nel breve periodo, per poi perdersi nel nostro sconforto.

Ahimè ci sono passato in prima persona, posso tranquillamente immedesimarmi e capire lo stato d’animo di una persona che nel corso degli anni ne ha provate tante, ma alla fine non ha cambiato (se non in peggio) la propria composizione corporea.

L’unico fattore che non possiamo cambiare è il nostro DNA, fattore che ha indubbiamente la sua importanza sul risultato finale, ma posso garantirvi che anche chi ha un DNA sfavorevole può avere risultati più che soddisfacenti.

Allora come mai nulla ha funzionato prima?

Regimi calorici troppo restrittivi, alternati a lunghi periodi di iperalimentazione e mangiare senza ritegno, hanno messo in seria difficoltà il metabolismo, si dimagrisce, si ingrassa, si dimagrisce si ingrassa, e cosi via, per moltissimo tempo, anni, a volte praticamente per tutta la vita. Questo fenomeno è detto Yo-Yo, o fisarmonica.

Anche chi è  sempre a dieta (regime ipocalorico) non se la cava meglio,  analogamente al primo esempio, infatti, si trova in una situazione di “stallo”, ha abituato il corpo a “sopravvivere” in costante condizione di ipoalimentazione, con conseguente calo e blocco metabolico. Un po’ come avere una macchina che viaggia costantemente con la spia della benzina sempre attiva, ha poca autonomia, prima o poi si ferma inevitabilmente.

In questi casi si deve adottare una strategia di ricostruzione del metabolismo, e poi successivamente, passati alcuni mesi di riadattamento al cibo, si potrà pensare di pensare a un taglio calorico. In questi casi bisogna avere pazienza e investire sul risultato futuro.

Altri casi di non funzionamento delle diete sta nel fatto che molti di noi credono di essere in grado di seguirle, ed effettivamente è così per qualche settimana, mese? Ma poi la forza di volontà cala e la fame cresce, ergo facciamo vincere la consolazione sotto forma di cibo, seguita da sensi di colpa, e malessere, per poi dopo qualche tempo rientrare nel loop effetto Yo-Yo.

Vi invito pertanto ad affidarvi ad esperti del settore, nutrizionisti e dietologi competenti e aggiornati, che hanno fatto di questa complicatissima e affascinante materia la loro vita. Vi invito inoltre  diffidare di chi vi garantisce il dimagrimento di tanti chili in poche settimane di dieta, fisiologicamente il grasso che un corpo umano può perdere è di circa 100 gr al giorno ! Quindi se massimo si perdono 3 kg di grasso al mese va benissimo, oltre si parla già di perdita di muscolare assieme al grasso e non pensiate sia una bella cosa.

E’ molto più semplice perdere grasso, che mettere su massa muscolare, infatti il corpo può fare a meno del grasso in eccesso, molto meno dei muscoli che sono la nostra fonte vitale e riserva di minerali, zuccheri, proteine e soprattutto di acqua.

Un effetto positivo del DIMAGRIRE e non del perdere peso è che spesso (per fortuna), ho allievi che mi dicono di perdere i pantaloni o di dover stringere la cintura, ma sono preoccupati del peso sulla bilancia che rimane invariato, o in taluni casi può anche aumentare leggermente, ebbene il corpo sta cambiando, ci troviamo davanti a una perdita di massa grassa e contemporaneamente ad un aumento della massa muscolo scheletrica, questo effetto è chiamato BODY RECOMP – ricomposizione corporea – frequente in soggetti sovrappeso e neofiti delle palestre, che rispondono molto bene sia agli allenamenti che al regime alimentare.

Cerchi un Personal Trainer Genova che ti aiuti a modificare la tua composizione corporea? Contattami, troveremo l’allenamento personalizzato e insieme alla biologa nutrizionista, ti verrà studiato un piano alimentare personalizzato per il raggiungimento e il mantenimento dei tuoi risultati, che stai cercando da tempo!

Personal Trainer a Genova. Riceve su appuntamento presso lo Studio MR a Genova Sestri Ponente

© 2017 Marco Romairone | Studio MR.

Privacy Policy

Cookie Policy